La compressione del canale vertebrale è un evento patologico che comporta uno schiacciamento delle strutture nervose, limitandosi ad un solo livello o estendendosi a più livelli. Le cause possono essere molteplici, come ad esempio protrusioni discali, atteggiamenti posturali scorretti protratti nel tempo, alterazioni del corpo vertebrale, ipertrofia delle articolazioni e dei legamenti, eccesso di tensione muscolare, esercizi ginnici eseguiti in maniera scorretta. I sintomi più comuni sono dolore, torpore o formicolio agli arti, perdita di sensibilità, rigidità. Una delle opzioni terapeutiche può essere di natura  conservativa ed è rappresentata da esercizi specifici in grado di ridurre la tensione sui muscoli che circondano le strutture ossee, nervose e legamentose della colonna. Tali esercizi vengono svolti con graduale difficoltà e adattati al paziente per migliorare l’elasticità della colonna, rinforzare la parete addominale e i muscoli paravertebrali e quindi compensare gli squilibri posturali.